ditta Cracchiolo Croce Filippo
produzione di agrumi biologici siciliani

PRODUZIONE E COMMERCIALIZZAZIONE OLIVE BIOLOGICHE SICILIANE

OFFERTE ON LINE
Le nostre varietà di Olive prodotte sono:
Biancolilla

La cultivar di olivo Biancolilla è una delle più antiche in uso in Sicilia occidentale; è caratterizzata da elevata produttività, notevole rusticità, e si presuppone che sia autoctona di Caltabellotta.
Generalità: Deve il suo nome al fatto che la drupa passa dal colorito chiaro dello stato acerbo (verde pisello) a quello più vivace (rosso vinoso) della maturità.
È una pianta a elevata vigoria. Un aspetto molto importante della sua biologia è che si tratta di una varietà autofertile, e per questo viene spesso consociata ad altre cultivar autosterili come la Nocellara del Belice.
Presenta una chioma espansa , e rametti a frutto flessibili, penduli, a internodi lunghi.
Le sono buoni impollinatori Zaituna, Nocellara Messinese, Moresca, Tonda iblea, Morghetana, Nocellara Etnea e Ogliarola Messinese.

Giarraffa
Olea europea sativa var. Giarraffa (Sinonimi: Becco di corvo, Cacata di chioggia, Cefalutana, Ciocca, Giardara, Giarrafara, Giarraffella, Giarraffu mammona, Pizzo di corvo, Pizzu di corvu, Raffa, Raffu)
Pianta autoctona con portamento espanso, chioma mediamente folta, caratterizzata da vigoria media e produttività bassa e alternante
E' presente negli uliveti della Sicilia centro occidentale, specie nel territorio di Giuliana (PA)
UTILIZZAZIONE ALIMENTARE
Utilizzato da mensa e per la produzione di olio, il frutto ( drupa) presenta le seguenti caratteristiche:
colore: da verde a rosso vinoso a violaceo nero, con epicarpo pruinoso che presenta molte lenticelle grandi
forma: ellittica, leggermente simmetrica, con diametro massimo posto basalmente, con apice arrotondato e base arrotondata
dimensione: grande, di peso molto elevato ( 10-15 g)
La resa in olio è bassa con produzione di olio fruttato leggero con sentori di mandorla, carciofo e pomodoro, dal sapore dolce con sensazioni leggere di piccante e amaro.E' presente nell'Olio Extravergine di Oliva Val di Mazara DOP, Valle del Belice DOP e può essere nell'Olio Extravergine di Oliva Colli Nisseni DOP e Colline Ennesi DOP
Nocellara del Belice

Oliva Nocellara del Belice è un prodotto ortofrutticolo italiano con due denominazioni di origine protetta (DOP).
Si tratta di un'oliva particolarmente grossa e gustosa, che si produce in provincia di Trapani, prevalentemente nel triangolo compreso tra Castelvetrano, Partanna e Campobello di Mazara. Essendo un'oliva a duplice attitudine si produce anche un'ottima oliva da mensa. Raccolta da fine Settembre, produce un olio dal profumo interessante e dal gusto particolarmente inteso e corposo, fruttato e con sentori di pomodoro, il Valle del Belice DOP (almeno 70%) e il Valli Trapanesi DOP. È consigliato per arrosti e contorni di verdure, sia crude che cotte.
È l'unico prodotto in Europa ad avere due DOP per la stessa varietà: "Valle del Belìce" per l'olio (GUCE L. 273 del 21.08.04) e "Nocellara del Belìce" per l'oliva da mensa (GUCE L. 15 del 21.01.98).
L'oliva Nocellara del Belice è usata per la produzione del Belicino, un formaggio riconosciuto prodotto agroalmentare tradizionale (P.A.T.) siciliano.

Cerasuola
Detta anche: Ogliara, Ugghiara, Purrittara, Palermitana, Ugghiarola
La Cerasuola è una varietà diffusa soprattutto nella Sicilia occidentale: maggiormente nel comune di Sciacca, nella provincia di Trapani e in alcuni comuni del Palermitano. Più sporadicamente si ritrova nell’area orientale dell’Agrigentino.
Nel trapanese è conosciuta col nome di “Ogliara”, a Castelvetrano (TP) come “Palermitana” e nella Conca d’oro (PA) come “Marfia” o “Purrettara”.
La Cerasuola è una delle cultivar delle DOP Val di Mazara e Valli Trapanesi.
È una pianta molto vigorosa con portamento espanso e alta.
L’olio di Cerasuola si presenta di colore verde-oro con striature dorate e un profilo dal fruttato medio, amaro e piccante medio-intenso, con sensazioni d’erba appena tagliata, di carciofo e di pomodoro.
L’intensità del fruttato d’oliva sembra avere un andamento incoerente: più delicato con l’oliva verde appena invaiata (il cambiamento di colore, che indica i vari stadi di maturazione), e più intenso quando l’oliva è a metà maturazione.
È una cultivar ricca di polifenoli (antiossidanti che fanno bene al cuore prevenendo i rischi di infarto e che contrastano i radicali liberi aiutando il colesterolo “buono”, sono accertati inoltre effetti biomedici positivi a livello di malattie legate alla senescenza e di arresto della crescita tumorale), pertanto, se correttamente lavorate, le olive producono un olio che contiene un altissimo numero di polifenoli.
L’olio di cerasuola è ottimo per condire carni lesse o grigliate, zuppe di legumi, minestroni, insalate, pizza, bruschette.
L’olio extra vergine di oliva è ottimo per fritture e rosolati.
 

 

 

VERSIONE ITALIANA VERSIONE INGLESE